Nel settore del credito, è stato raggiunto un vero e proprio traguardo con la pronuncia, nel 2019, da parte della Corte di Giustizia Europea (CGUE) in merito al diritto dei consumatori a un rimborso, in caso di estinzione anticipata dello stesso. La sentenza “Lexitor” del 2019, dunque, ha di fatto apportato una ventata di cambiamento perché, con essa, la Corte UE ha riconosciuto la retrocessione dei cosiddetti costi “up front”, in caso di estinzione anticipata del finanziamento.

Prima di questa sentenza, nel caso si presentasse un’estinzione anticipata di un finanziamento, al consumatore venivano riconosciuti i costi recurring: grazie alla “Lexitor”, invece, viene stabilito che il consumatore ha diritto ai:

  • costi recurring
  • costi up front

Quali sono le differenze tra i due tipi di costi? Le vediamo in maniera semplice:

  • costi recurring sono riconducibili a spese legate alla durata del rapporto di credito e sono rimborsabili – in misura maggiore o minore – a seconda del momento in cui il finanziamento è stato estinto.
  • i costi up front riguardano le spese richieste per gli adempimenti preliminari alla concessione del finanziamento (come ad esempio la gestione della pratica, le spese di istruttoria ecc.), che non hanno legame con la durata del rapporto di credito. Prima della sentenza della Corte UE, questi costi non erano mai rimborsabili.

Questo implica che il consumatore si vedrà riconosciuto un rimborso “più corposo” in quanto risultato della somma:

costi recurring + costi up front

In caso di rimborso anticipato, sarà garantita la riduzione del costo totale del finanziamento, compresi i contratti di finanziamento tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Il rimborso sarà conteggiato in maniera direttamente proporzionale al periodo del finanziamento e verrà preso in considerazione il periodo che intercorrerà tra la data di estinzione del finanziamento e la data di scadenza prevista.

Dalla pronuncia UE, tante continuano ad essere le applicazioni della “Lexitor”.

Se hai estinto anticipatamente o rinegoziato la Cessione del Quinto, puoi ottenere un rimborso. Lasciaci i tuoi dati e ti contatteremo per darti una consulenza personalizzata!

Rispondi