Sul “Corriere della Sera” del 30 dicembre 2020 l’ordinanza del Tribunale di Milano con cui sono state condannate Agos, Compass e Futuro.

Con tre provvedimenti gemelli del 3 novembre 2020, il Tribunale di Milano ha sancito che le tre finanziarie Agos, Compass e Futuro hanno assunto un comportamento illegittimo per non aver rimborsato tutti i costi up-front o istantanei o comunque non dipendenti dalla durata del prestito, in caso di estinzione anticipata dei contratti di credito ai consumatori prima della data del 4 dicembre 2019.

Sentenza Su “Corriere della Sera” del 30 dicembre 2020 l’ordinanza del Tribunale di Milano che condanna Agos, Compass e Futuro

Come ordinato dal Tribunale, Agos Ducato ha pubblicato sul “Corriere della Sera” di mercoledì 30 dicembre 2020 il dispositivo dell’Ordinanza. Dopo un anno dalla sentenza Lexitor, che ha ribadito il diritto del consumatore ad ottenere il rimborso di tutti i costi contrattuali in caso di estinzione anticipata di un contratto di finanziamento, i Tribunali italiani hanno disposto numerose condanne nei confronti degli istituti di credito invitandoli ad adeguarsi al precetto normativo.

Dunque, si apre una importante prospettiva di restituzioni a favore dei consumatori, soprattutto per i contratti di cessione del quinto che prevedono notevoli costi a titoli di commissioni.

Rispondi